first_image

Utilizzo del sistema S.U.E. - Sportello Unico digitale Edilizia privata

Testo a cura della dott. Paola Gallo Balma


Lo Sportello Unico Digitale è un sistema che permette al professionista di:

- interfacciarsi con l’ufficio di competenza della PA
- gestire in modo telematico le pratiche edilizie
- limitare l’assenza di requisiti necessari per effettuare l’istruttoria della pratica.

Il giusto utilizzo del portale permette di velocizzare i tempi di gestione dell’intero percorso grazie anche alla compilazione guidata dei modelli.

L’utente dopo essersi accreditato potrà compilare, inviare e presentare la pratica direttamente dalla propria scrivania virtuale ed essere sicuro della ricezione della stessa da parte della PA.

Paola Gallo Balma


Essendo un sistema di compilazione in rete si può accedere al portale utilizzando qualsiasi tipo di Browsers:

- Internet Explorer,
- Mozilla Firefox,
- Google Chrome,
- Safari.
Per versioni di Internet Explorer precedenti la 9 vedere la sezione dedicata

attenzione

ATTENZIONE: per una corretta e completa trasmissione delle pratiche edilizie è OBBLIGATORIO per questo sportello utilizzare gli allegati esplicitati nel seguente prospetto:


      Di seguito vengono illustrate le procedure per l'accredito al sistema "Sportello Unico Digitale" e per la compilazione delle pratiche edilizie.






      1) ELEMENTI NECESSARI PER ACCREDITARSI AL SISTEMA

      Per potersi accreditare e utilizzare il sistema GisMasterWeb è necessario essere in possesso:
      - della Casella PEC personale
      - del kit di Firma digitale + certificato di autenticazione digitale CNS
      (sottoforma di chiavetta USB oppure SMART-CARD con dispositivo di lettura)
      Una volta dotati del dispositivo di firma digitale, al primo collegamento al PC il professionista potrà installare ( automaticamente o scaricando i driver dal sito dell’ente certificatore) il software per la sottoscrizione dei file in firma digitale.
      • Si consiglia per ulteriori notizie di leggere la sezione dedicata CNS
      • Per eventuali problemi di configurazione, che non riguardano direttamente il dispositivo di firma digitale, consultare la sezioneRisoluzione di problemi
      A titolo di esempio, si riportano alcuni modelli di firma digitale:
      - InfoCert (per Smart card o Business Key): http://www.firma.infocert.it
      pgb_02
      pgb_03
      E’ indispensabile in seguito all’installazione del kit attivare il software Bit4id oppure Dike(questo se non è avvenuto in modo automatico)
      pgb_04

      ACCREDITO AL SISTEMA

      pgb_05
      Al primo accesso
      Dopo aver effettuato i passaggi precedententemente descritti, il professionista deve registrarsi al portale GisMasteWeb entrando nella sezione “Accesso” e compilando al suo interno “Il mio profilo” inserendo i dati richiesti, lo Username e la Password (questi ultimi serviranno per l’accesso con “autenticazione da profilo registrato” o “autenticazione debole”ovvero quello senza aver inserito la firma digitale)
      Questo permetterà successivamente l’accesso diretto alla propria scrivania digitale dopo aver inserito il kit di firma digitale e la Password
      • Si ricorda che dopo aver effettuato l’installazione del kit bisogna riavviare e rinserire il kit per effettuare l’accesso al sistema
      • Si consiglia il caricamento di tutti i punti del “Il mio profilo” e delle sezioni successive“I miei clienti”, “I miei professionisti” e “Le mie imprese” in modo da usufruire del pre-caricamento dati durante la compilazione delle istanze.
      pgb_06
      Successivi accessi
      Negli accessi successivi al primo l’utente dovrà:
      - inserire la firma digitale,
      - accedere direttamente al proprio profilo passando dalla sezione “Accesso”, cliccando sul tasto “Autentica CNS”
      - loggarsi utilizzando la password della firma digitale.
      A questo punto il professionista potrà utilizzare la propria scrivania.
      pgb_07

      2) SCRIVANIA DIGITALE DEL PROFESSIONISTA

      Nella scrivania digitale il professionista può:
      - gestire il proprio profilo
      - compilare una nuova istanza
      - completare le istanze in compilazione non ancora ultimate
      - controllare le istanze presentate ed effettuare eventuali integrazioni
      pgb_08
      La scrivania si divide nelle sezioni :
      - “Nuova Istanza” dove viene scelta la pratica edilizia da compilare in modalità online (si rimanda la spiegazione al punto successivo: compilazione pratica edilizia)
      - “Istanze in compilazione” ovvero pratiche iniziate ma non ancora complete per l’invio e che possono essere modificate o eliminate
      - “Istanze Presentate” dove si trova l’elenco delle istanze presentate online e offline.
      pgb_09
      Istanze Online sono riportate in ordine cronologico di invio tutte le pratiche, integrazioni, comunicazioni ecc . Il professionista in questa sezione può:
      - scaricare la ricevuta PEC e lo zip della pratica inviata
      - fare una copia della pratica
      - gestire le integrazioni e i collegamenti della pratica con altre pratiche
      pgb_10
      Istanze Offline vi è l’elenco di tutte le pratiche aperte con il numero di protocollo e di pratica registrate dal tecnico.
      In questa sezione si possono visionare:
      - i dettagli generali della pratica
      - l’istruttoria con il parere e lo stato dei documenti necessari
      - la gestione dei lavori
      pgb_11
      - “Cruscotto istanze” è un riepilogo di tutte le istanze che l'utente autenticato ha presentato o ha in corso di presentazione nei vari portali SUE SUAP ecc e quindi anche di comuni diversi.
      In tale modo l’utente non è vincolato ad accedere al singolo sito istituzionale ma da un portale qualsiasi può raggiungerne un altro.

      Torna su


      3) COMPILAZIONE PRATICA EDILIZIA

      Ogni pratica edilizia è composta:

      - dal modello base compilabile online

      - dagli allegati liberi e obbligatori utili al fine dell’istruttoria

      - da eventuali sottomodelli attivati a seconda della compilazione effettuata dal professionista nel modello base

      Immagine

      Per la compilazione delle pratiche edilizie il professionista può passare dalle sezioni:

      - “Modulistica” in cui si trova l’elenco dei modelli e degli allegati disponibili compilabili online e in formato word (da allegare alla pratica)

      pgb_13

      • Si ricorda che per utilizzare il sistema in modo corretto bisogna selezionare il pulsante per la compilazione online.

      pgb_14

      - “Presentare istanze” in cui vengono descritti i procedimenti e sono presenti i collegamenti alla modulistica online.

      pgb_15

      Selezionato il modello di riferimento da compilare la schermata successiva da al professionista la possibilità di scegliere la modalità di caricamento dei dati all’interno della pratica ovvero di richiamare i dati precedentemente inserirti nella sezione “il mio profilo” ( può essere compilata e modificata in qualsiasi momento).

      • L’inserimento dell’ “Oggetto Istanza” in questo caso è facoltativo. Serve a identificare agevolmente la pratica nell’elenco “Istanze presentate” nella sezione “Istanze Offline” o “Istanze In Compilazione”

      Successivamente cliccare sul tasto “Vai” per passare alla compilazione del modello online

      pgb_17

      Ogni modello di base si presenta suddiviso in sezioni.

      A seconda della tipologia del modello vengono riportati:

      - i dati del titolare

      - i dati della ditta o società

      - dichiarazioni

      - comunicazioni

      - ecc…

      e ad esso si collegano dei sottomodelli anch’essi suddivisi in sezioni.

      Immagine



      Al primo salvataggio verrà attribuito al modello un codice identificativo che sarà composto da:

      codice fiscale del titolare + data di inizio compilazione + orario del primo salvataggio

      pgb_19

      • Si consiglia di compilare il modello dall’alto verso il basso in tutti suoi punti.
      • E’ necessario salvare periodicamente l'istanza per non perdere i dati in quanto il sistema si effettua in modalità on-line
      • Le colorazione dei campi indicano che essi sono:

      - obbligatori sempre

      pgb_20

      - obbligatori a fronte di determinate scelte che vengono fatte nel modello

      pgb_21

      Compilate le diverse parti del modello e inseriti nell'apposita sezione gli allegati liberi e obbligatori, il professionista dovrà validare ogni sezioni mediante il pulsante “Convalida”.

      Il semaforo diventerà

      - verde se tutti i dati sono stati correttamente inseriti,

      - rosso se ci sono errori o mancanze.

      pgb_22

      In caso di semaforo rosso il programma evidenzierà in rosso i campi non inseriti o non corretti e darà inoltre indicazioni sui campi da controllare.

      pgb_23

      • Porre attenzione sul pulsante di “Convalida”. Non esegue il salvataggio dei dati. Pertanto qualora vengano eseguiti più “Convalida” senza alcun salvataggio, uscendo dalla compilazione, i dati immessi andranno persi.
      • Completare il modello in tutte le sue parti poiché è il primo elemento che viene utilizzato dal tecnico per effettuare la fase istruttoria della pratica.

      Terminata la compilazione della pratica in tutte le sue parti, ed effettuato un salvataggio generale del modello, è necessario:

      - generare il pdf dell'istanza mediante il pulsante “Genera pdf”,

      - salvare sul proprio PC il documento generato e firmarlo digitalmente,

      - inserirlo nel modello attraversa il tasto “Sfoglia file”,

      - Cliccare il tasto “Allega E Verifica PDF Firmato” .

      pgb_24

      • Per inviare la pratica è necessario ripetere l’operazione appena descritta anche per tutti i sottomodelli che compongono l'istanza.

      4) ALLEGATI E SOTTOMODELLI

      Allegati

      Gli allegati sono a completamento della pratica edilizia e sono di tipo:

      - obbligatorio e dipendono dal tipo di pratica che si deve compilare

      Ad esempio per una SCIA sono obbligatori:

      - diritti di segreteria,

      - documenti di identità,

      - elaborati grafici dello stato di fatto, di progetto e comparativi

      - documentazione fotografica

      - a corredo della pratica ovvero necessari al fine di completare la fase istruttoria da parte del tecnico incaricato.

      Essi si trovano :

      - nei modelli di base come allegati obbligatori assieme ai sottomodelli nel “quadro riepilogativo della documentazione già disponibile e allegata”

      Immagine


      - nei sottomodelli della pratica

      Ad esempio nel modello dell’asseverazione vengono inseriti in base alla selezione effettuata dal professionista per un determinato campo.

      Possono essere di tipo :

      - allegato libero

      - modello compilabile online

      Immagine

      I file da allegare alle pratiche vanno firmati digitalmente con il kit di firma digitale che li converte nel formato .p7m e possono trovarsi nel formato:

      - Jpg o tiff

      - Pdf o Pdf/A

      Gli allegati sono inseriti nella pratica e verificati con il tasto “Allega e verifica”.

      E’ necessario aver salvato l'istanza almeno una volta per poter inserire gli allegati.

      • Si può allegare più di un file per lo stesso punto ( ad esempio per le carte di identità, gli elaborati grafici, ecc)


      Immagine

      • Si consiglia durante la fase di compilazione di avere i documenti da allegare già firmati digitalmente in modo ben organizzato sul proprio PC, ad esempio mettendoli tutti in una stessa cartella.

      Sottomodelli

      La pratica per essere effettivamente inviata alla PA deve essere completata anche degli eventuali sottomodelli.

      Ai sottomodelli si accede passando:

      - direttamente dal modello di base che si sta compilando cliccando sul tasto “Presentazione istanza”

      pgb_28

      - chiudendo il modello di base e selezionando dalla propria scrivania l’istanza nell’elenco “Istanze in compilazione” .

      A questo punto bisognerà :

      - selezionare la pratica di riferimento,

      - passare il cursore sul tasto “Azioni” e cliccare sul tasto “Compila”,

      - selezionare il sottomodello,

      - passare il cursore sul tasto “Azioni” e cliccare sul tasto “Compila” per entrare nel modello.

      Per completare il sottomodello si dovranno seguire gli stessi passi effettuati per la compilazione di una nuova istanza precedentemente descritti.

      Immagine

      Torna su


      5) INVIO/TRASMISSIONE PRATICA EDILIZIA

      Completata la pratica in ogni sua parte potrà essere inviare alla PA.

      Entrando dalla propria scrivania nella sezione “Istanze in compilazione” si selezionerà la pratica interessata e si potrà cliccare sul pulsante “Invia Istanza Via Pec” ed essa verrà inviata tramite PEC alla posta certificata del Comune.

      • Il pulsante per l’invio sarà attivo solo se lo stato dell'istanza è individuato da un semaforo globale verde .

      I semafori possono avere colori differenti e indicano che l’istanza:

      pgb_31è valida e quindi pronta per l'invio allo Sportello Unico.

      pgb_32risulta completa ma supera la dimensione consentita per l'invio della Pec.

      pgb_33non risulta completa.

      Attualmente la dimensione massima della PEC è di 50 MB.

      Questo comporta che la casella PEC dello Sportello è in grado di ricevere messaggi con allegati di DIMENSIONE MAX pari a 35 MB e quindi occorre prestare molta attenzione alla dimensione di ogni singolo allegato che si inserisce nell'istanza.

      • Nel caso in cui lo zip risulti superi al limite massimo, il sistema segnalerà l'anomalia e renderà disponibile la possibilità di scaricare il file zip in locale così da poterlo inserire su supporto informatico da consegnare allo Sportello.

      pgb_34

      Successivamente all’invio della pratica, il professionista dovrà controllare che:

      - nella casella “Stato pratica” lo stato passi da "Invio istanza in corso" a "Istanza inviata e ricevuta dal SUE".

      - l'istanza si sposti nella sezione “La mia scrivania digitale - Istanze presentate e stato di avanzamento”.

      L'invio della PEC può durare da pochi minuti a 24 ore a seconda della grandezza del file.

      pgb_35

      A trasmissione completa sarà possibile scaricare :

      - lo zip dell’istanza

      - la possibilità di copiare l’istanza

      - gestire le eventuali richieste di integrazione e il collegamento con altre pratiche

      - la ricevuta della PEC che può essere:

      a. la ricevuta di consegna della PEC in formato eml che attesta l'avvenuta ricezione dell'istanza da parte del Comune;

      b. la ricevuta di accettazione della PEC in formato eml che attesta l'avvenuta presa in carico della trasmissione da parte del sistema PEC;

      c. un'eventuale altra ricevuta della PEC in formato eml (se non disponibili ricevuta di accettazione e di consegna) che attesta l'esistenza di qualche anomalia intercorsa durante la trasmissione o la ricezione dal parte del Comune.

      pgb_36

      - la ricevuta pdf dove sono indicati il n° protocollo e il n° pratica, i dati generali e gli allegati che sono stati inviati.

      pgb_37

      - i dettagli della pratica e lo stato di avanzamento della pratica :

      a. i dati generali della pratica ( n° protocollo, n° pratica, ecc…)

      b. l’istruttoria della pratica con il parere tecnico e i documenti/allegati necessari

      c. gestione lavoro

      pgb_38

      6) INTEGRAZIONI ALL'ISTANZA PRESENTATA E GESTIONE ISTANZE COLLEGATE

      Le comunicazioni tra la PA e il professionista avverranno tramite sistema.

      Il tecnico comunale potrà richiedere eventuali integrazioni al professionista.

      Il professionista riceverà una PEC, all’indirizzo da lui indicato, contenete un documento pdf firmato digitalmente dal tecnico incaricato.

      • Il professionista gestirà l’integrazione alla pratica utilizzando il sistema di invio telematico e non tramite PEC.

      Passando dalla propria scrivania digitale, dalla sezione” Istanze presentate e stato di avanzamento”, il professionista dovrà:

      - selezionare la pratica su cui effettuare l’integrazione dall’icona “Gestisci”

      - nella schermata successiva cliccare su “gestione integrazione”

      - “crea integrazione”.

      Successivamente si apriranno i relativi modelli selezionati già precompilati in alcune parti da dati presenti nell'istanza principale.

      Il professionista completerà i modelli nelle parti restanti e invierà l’integrazione nello stesso spiegato precedentemente.

      Procedimento analogo si attuerà per il collegamento fra le diverse istanze ( in questo momento è in fase di definizione)

      pgb_39

      Torna su


      Calendario eventi
      << Settembre 2017 >>
      L M M G V S D
      28 29 30 31 1 2 3
      4 5 6 7 8 9 10
      11 12 13 14 15 16 17
      18 19 20 21 22 23 24
      25 26 27 28 29 30 1

      Immagine

      SistemaPiemonte

      Immagine

      è il portale di servizi della Pubblica amministrazione piemontese per i cittadini, le imprese e gli operatori pubblici.

      - Registrati -

      - Dettagli -



      Immagine


      CALCOLO IUC 2016

      calcoloiuc2017_banners


      Immagine